Massaggio Mio Fasciale

Massaggio mio fasciale

Metodo riabilitativo per il trattamento delle disfunzioni e della sintomatologia dolorosa del corpo.

Il massaggio mio-fasciale agisce sulla fascia, tessuto connettivo che avvolge varie strutture del corpo (muscoli, tendini, organi interni…). Essa inoltre è in grado di assorbire stress fisici e psicologici.

Stimoli meccanici (sovra uso, microtraumi, contusioni, fratture, distorsioni, interventi chirurgici, etc.), stimoli chimici (farmaci, dismetabolismi, infezioni, alimentazione), stimoli fisici (sbalzi di temperatura, umidità, immobilizzazione) possono provocare una perdita di elasticità della fascia ed un’alterazione della tensione.

Prima del trattamento si effettua una valutazione basata su un’accurata anamnesi del paziente, valutazioni motorie ed esami palpatori per confermare o meno la presenza di alterazioni nella fascia. Il fisioterapista andrà ad indagare la storia clinica del paziente in modo da ipotizzare quale potrebbe essere il problema a monte che ha causato il dolore del paziente.

Il trattamento consiste nella manipolazione di sequenze di punti ben precise. Attraverso l’utilizzo della nocca, polpastrello o gomito (in base alla zona da trattare), il fisioterapista svilupperà nella zona trattata attrito e calore profondo, così da ripristinare il corretto scorrimento dei tessuti.

Indicazioni

Disfunzioni dell’apparato locomotore

  • cefalee
  • dolore cervicale
  • dolore lombare
  • tendiniti
  • epicondiliti/epitrocleiti
  • distorsioni
  • esiti di traumi
  • spalla dolorosa
  • tunnel carpale
  • morbo De Quervain
  • cisti tendinee
  • etc.

Disfunzioni viscerali

  • gonfiore addominale
  • edema
  • dismenorrea
  • etc.